top of page

Eroe senza maschera - chef siciliano al salvataggio

Vincenzo Andragna è il protagonista di questo episodio in cui rischia la vita per salvare quella di qualcun altro: un piccolo cane randagio. Quando l'altruismo batte la paura, l'essere umano diventa un eroe senza mantello, proprio come il nostro chef siciliano.

Calma e sangue freddo

Stava passando in prossimità di un torrente quando una coppia lo avverte che un cane era caduto in un burrone dove scorreva un torrente, e le acque rapide mettevano in pericolo la vita dell'animale. Prese subito la sua decisione e andò in soccorso. Nell'intervista che fornisce ai media italiani, Vincenzo dice che non aveva davvero paura per la sua vita e che non ha esitato in nessun momento a saltare nel vuoto per raggiungere il piccolo animale peloso, ammettendo che arrivare a lui è stato facile ma si è reso conto che risalire sarebbe stato il problema.

Grazie al suo coraggio e all'intervento dei vigili del fuoco, la tragedia è stata evitata e sia il cane che Vincenzo sono stati portati via sani e salvi. Questa è una grande lezione che quest'uomo ci lascia, ma quando continuiamo a indagare su di lui, ci rendiamo conto che stiamo parlando di un eroe 24-7 e non di una volta e via.


Aiutare chi aiuta

Scopriamo che la vocazione per gli animali non è una novità per il nostro protagonista poiché Vincenzo, dopo il mancato rinnovo del contratto del suo precedente lavoro in Lombardia a causa della pandemia (cuoco delle forze dell'ordine), ha deciso di tornare nella sua terra natale, la splendida Sicilia, e dedicarsi alla sua vera passione, gli animali, mettendo insieme un progetto di beneficenza per "aiutare chi aiuta".

Esatto, perché l'idea di Vincenzo è quella di poter organizzare e raccogliere cibo per contribuire alle spese di tutti coloro che adottano un cucciolo randagio. La causa è nobile come il suo protagonista, che ha già adottato cinque amici a quattro zampe, tra i quali troviamo Ben, il cane salvato dal torrente.


Cos'altro si può dire? C'è uno scopo migliore dell'aiutare i bisognosi? Noi pensiamo di no, ed è per questo che dedichiamo queste righe a questo grandioso chef siciliano, in onore del suo impegno e del suo lavoro, e nell'augurio di raggiungere tutti gli obiettivi che si propone, mettendo sempre al primo posto chi ne ha bisogno!

19 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
Ricevi GRTATIS ONLINE
il giornale italiano bilingue
arrow&v

La tua richiesta è stata inviata

2.jpg
business-3560917_1920.jpg

Vuoi perfezionare

il tuo Italiano?

la mia vita logo-01 - copia.png

**Perfezioni la lingua con 4 professori contemporaneamente**

✅ Classi individuali - tu decidi giorno e ora
✅Accedi all'Ospedale di Italiano per domande specifiche di grammatica

✅Parli tutti i giorni con professori madrelingua per integrare la lingua nella tua quotidianità
✅ e il 4to professore che ti segue durante tutto il percorso di studi per. avere una reale connessione con Italia

Perfeziona la lingua italiana con professori madrelingua
bottom of page